Il colibrì

Veronesi Sandro

La nave di Teseo (2019)
20 €
 9788834600474

Marco Carrera è il colibrì. La sua è una vita di continue sospensioni ma anche di coincidenze fatali, di perdite atroci e amori assoluti. Non precipita mai fino in fondo: il suo è un movimento incessante per rimanere fermo, saldo, e quando questo non è possibile, per trovare il punto d'arresto della caduta - perché sopravvivere non significhi vivere di meno. Intorno a lui, Veronesi costruisce un mondo intero, in un tempo liquido che si estende dai primi anni settanta fino a un cupo futuro prossimo, quando all'improvviso splenderà il frutto della resilienza di Marco Carrera: è una bambina, si chiama Miraijin, e sarà l'uomo nuovo.
@svulazzosvulazzo
12 marzo 2020
Leggere il Colibrì di Veronesi al tempo dell'immobilismo coatto da Coronavirus è stato forse un privilegio. Un crescendo di emozione nella lettura, giorno dopo giorno equivalente alla crescente  tensione provocata dal potente virus. Regia e montaggio di questo romanzo fanno la differenza. Flashbacks, capitoli elaborati in forma di e-mail o lettere o conversazioni o racconto in terza persona fluidificano e orientano l'appassionarsi e la comprensione. Un romanzo sulla virtù più apprezzata in questo momento storico: la resilienza,un atto coraggioso e controcorrente che combatte il bisogno forzato di cambiamento che il mondo fluido di oggi sembra imporci. L`equilibrio l`anelasticità sono oggi virtù rare e sconvolgenti. Tanti gli ascolti proposti dallo stesso autore, tra questi: https://youtu.be/Hug_ovoGFOU
@chiaralibraia
30 dicembre 2019
Un romanzo potente e struggente, che celebra la maturità di uno scrittore di razza. Sbranato in due giorni e ora ne ho nostalgia